Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

mercoledì 15 luglio 2009

Mastella non arriva a fine mese

Strasburgo - "Una diaria di 290 euro! 'Sta miseria. Non ci si sta dentro. Questi non sanno cosa si prende al Parlamento italiano". Clemente Mastella esterna il suo disappunto per le nuove "durezze" a cui sono sottoposti i 736 eurodeputati. "Si prende meno che in Italia". Lo urla in ascensore, sventolando furioso le carte che via via gli porgono i suoi assistenti. (da repubblica.it di oggi 15 luglio 2009)

A quanto scrive l'inviato di Repubblica Marco Marozzi i deputati europei intascano 295 euro al giorno, più tre euro per ogni chilometro che intercorre tra casa e aeroporto e un'altra correzione basata sulla durata del viaggio. Al mese si intascano 5.700 euro netti, indicizzati all'inflazione. Con pensione dopo cinque anni, finito il mandato. Aggiungiamo poi: 4.402 euro al mese per spese generali, senza obbligo di dimostrarle. Basta solo essere presenti in aula almeno sette volte all'anno. E infine altri 17.570 euro mensili che sono per l'indennità di segreteria: stipendi e spese degli assistenti scelti dal deputato. Per la prima volta i biglietti aerei sono rimborsati solo dietro presentazione della ricevuta (dov'e' la stranezza, mi chiedo?), e così per la benzina.Infine, poco più di 4.000 euro sono destinati a viaggi fuori dai rispettivi Stati e 149 euro al giorno, hotel escluso, per missioni extra-Ue.
Questa è la situazione dopo, badate bene, alcuni tagli e correttivi approvati per la prima volta quest'anno.

A Mastella non dico di vergognarsi perchè bisogna esserne capaci per poterlo fare. Auguro solo, a lui e ai molti che sono sulla stessa lunghezza d'onda, di svegliarsi un bel mattino e di trovarsi a pagare tutti insieme e senza sconti questi anni vergognosi di vita imperiale e di politica di merda a spese del contribuente. Se poi l'onorevole evitasse di esternare simili commenti in pubblico e si limitasse ad intascare, ci farebbe un grande favore. A chi guadagna 800 euro al mese e ora magari, da precario che era, si trova pure a spasso senza il becco di un ammortizzatore sociale, potrebbe pure venire voglia di fargli provare cosa significa vivere davvero nel mondo reale, a queste sanguisughe della democrazia che, ricoperti d'oro, con i nostri soldi anche in bocca, si permettono pure di sbuffare per l'esiguità delle prebende.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)


Nessun commento: