Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 17 luglio 2016

Demo-che?

Quella di Erdogan non è democrazia. Oppure io ho scordato cosa è democrazia. Governo eletto democraticamente, ma cosa? E' un regime autoritario che sta studiando da feroce dittatura. Quindi chi insiste col refrain "sventato golpe militare, ristabilito ordine democratico" o è un mentecatto o un fascista. Erdogan male minore? Tutto da vedere. E comunque, anche fosse, sempre di un male si tratterebbe. Anzi, adesso, sfruttando questo golpe (autoprodotto? colpo di fortuna? Chissà eh...) si sta scatenando per ridurre ulteriormente libertà e diritti e per far fuori un po' di oppositori e di persone che gli sono scomode. In pratica sta facendo lui un "golpe" mascherandolo da antigolpe. Non vorrei essere un turco, francamente. Naturalmente a Obama, Merkel, Ue e Hollande sta bene così, e pure a Putin. Anche se nella notte del golpe i primi quattro e il governo italiano hanno dato vita a un teatrino esilarante. La Turchia è tutt'altro che un partner affidabile, ma naturalmente il concetto di affidabilità dipende da quale visione del mondo si ha.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: