Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 24 luglio 2016

E' tutto magnificamente a norma

E' eticamente accettabile che uno "scaffalista" guadagni 7 euro lordi all'ora (con contratto a tempo) per lavorare di notte, dalle 4 alle 7 ore, a sistemare i prodotti negli scaffali (lavoro piuttosto faticoso) e un direttore di rete di tv (pubblica) 166 euro lordi all'ora, supponendo che faccia 50 giorni di ferie l'anno, e con contratto a tempo indeterminato? 7 euro contro 166. O un ex dirigente "parcheggiato" (cioè non gli vengono affidati lavori) anche fino a 188 euro lordi all'ora? Senza contare che il secondo avrà rimborsi spese e benefit che il primo si sogna, per non parlare delle ferie. Lungi da me dall'affermare che un direttore di rete guadagna troppo, dovrei sapere nel dettaglio cosa fa; comunque son 25 mila euro lordi al mese, giudicate voi. Ma 5,50 euro netti all'ora per lo scaffalista? Ti spacchi la schiena la notte per poniamo sei ore e esci con 33 euro netti, da cui devi detrarre il costo delle scarpe antinfortunistiche che è a tuo carico, e il fatto che potresti anche guadagnare solo 80 euro a settimana (il numero delle ore minime garantite è basso), e il fatto di non avere tutta una serie di tutele e di non avere nessuna certezza sulla durata del contratto. 33 euro equivalgono al valore del lavoro che tu scaffalista hai prestato? Nemmeno nei sogni. 7 euro lordi contro 166. O in altri termini 300.000 euro l'anno contro 12.600. Chi propone lavori a queste condizioni è un negriero. Ovviamente perfettamente a norma di legge, sia chiaro, perché lo Stato consente che l'uomo sfrutti l'uomo, è tutto magnificamente a norma.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: