Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 8 ottobre 2016

La rottamazione

La rottamazione faceva sperare (i gonzi). Quando ne parlò Renzi, sembrava una vera innovazione, la chiave del futuro. Ci ho creduto anch'io, per due ore. E, se per rottamazione intendiamo eliminare le zavorre, i corrotti, i freni di questo paese, e incentivare le parti positive, allora possiamo essere d'accordo. Ma per Renzi rottamare, lo abbiamo capito presto (io subito in verità) vuol dire far fuori chi c'e' ora, non importa se di valore o no, e mettersi lui e altri al posto di questi. Uno Zagrebelsky, agli occhi di Renzi (qui interpreto) è il passato, è da rottamare, perché non vuole cambiare (anche se il cambiamento è in peggio), è vecchio, è un parruccone o un gufo. E invece, a mio opinione, una persona come Zagrebelsky ha un valore immenso per il nostro paese, di persone come Renzi e molti altri suoi collaboratori potremmo fare a meno senza problemi, anzi. Benché non sia normale che un paese debba sperare per il suo futuro nel lavoro di ottanta-novantenni (Papi, Napolitano), senza proporre mai forze nuove (e valide, solo nuove non basta), l'età non c'entra mai, come il sesso.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: