Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

lunedì 9 febbraio 2009

No alla censura, ma forse servono i manicomi

Il vescovo R. Williamson afferma che le camere a gas non sono mai esistite e che al più servivano per disinfettare: possibile che qualcuno sia morto, ma si trattò di un incidente. Povia afferma che in genere gay si diventa se hai genitori assenti o iper-possessivi o se fai incontri sbagliati, ma si può "guarire": anche lui fu gay per sette mesi (sic). Berlusconi sostiene che la Costituzione è filo-URSS e va rifatta. Cesa (UDC) ebbe l'ardire di chiedere un rimborso spese maggiorato per i parlamentari costretti ad abitare a Roma lontano dalla famiglia (con conseguenze varie tra cui quella in cui incappò l'on. Mele che si sentiva solo). Ahmadinejad, presidente dell'Iran, non perde occasione per ricordarci che Israele è alla fine e verrà presto eliminato dalle carte geografiche. Borghezio è uso disinfettare i sedili del treno su cui hanno viaggiato le prostitute. I magistrati sono il "cancro della democrazia" e "antropologicamente diversi dalla razza umana" (sempre il nostro premier). Io sono contro la censura, sicché ritengo che debba essere permesso a chiunque di dire qualsiasi cosa, sempre: in una canzone, su un sito, in un libro: bastano già le leggi che ci sono e la censura mi fa ribrezzo. Mi chiedo però se non sia il caso di riaprire i manicomi: se hai idee scombiccherate puoi affermarle, ma per favore curati: si può guarire! (forse).

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)


Nessun commento: