Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 25 gennaio 2009

Condivido

26
Io odio la parola omofobia, non è fobia, tu non sei spaventato, tu sei stronzo. (Morgan Freeman)

25
Se mi converto e' perche' e' meglio che muoia un credente che un ateo. (da Mortalita', Christopher Hitchens)

24
Sono sempre stato di sinistra. Credo che tutti i progressi sociali siano dovuti più alla sinistra che alla destra. La sinistra si occupa di contrastare le ingiustizie sociali. Se sei interessato all'essere umano, non puoi essere che di sinistra.
(Jean-Louis Trintignant)

23
Trovo la televisione molto educativa, ogni volta che qualcuno l'accende, vado nell'altra stanza a leggere un libro. (Groucho Marx)

22
Lo scopo della festa è di farci dimenticare che siamo solitari, miserabili e promessi alla morte. In altre parole, di trasformarci in animali. (M. Houellebecq, La ricerca della felicità)

21
Dopo i cinquant'anni un uomo ha la faccia che si merita. (J.P. Sartre)

20
L'amore è un bellissimo fiore, ma bisogna avere il coraggio di coglierlo sull'orlo di un precipizio. (Stendhal)

19
L'amore è come la febbre: nasce e si spegne senza che la volontà vi abbia alcuna parte.(Stendhal)

18
Lo scopo delle aziende turistiche è quello di far felice la gente, a un certo prezzo e per un certo periodo.
(da "Piattaforma", Michel Houellebecq)

17
Adoravo i cataloghi delle agenzie di viaggio, la loro astrazione, il loro modo di ridurre i luoghi del mondo a una circoscritta sequenza di possibili soddisfazioni e di tariffe; in special modo apprezzavo il sistema di classificazione tramite stelle per indicare i diversi gradi di felicità cui si poteva aspirare. Io non ero felice, però apprezzavo la felicità, e continuavo ad aspirarvi.
(da "Piattaforma", Michel Houellebecq)


16
Nella vita può succedere tutto, e soprattutto niente. (da "Piattaforma nel centro del mondo", Michel Houellebecq)

15
Più la sua vita è infame, più l'uomo ce l'ha a cuore; essa diventa allora una protesta, ogni suo istante una vendetta. (Honoré de Balzac)

14
La felicità non è cosa facile: è molto difficile trovarla in noi stessi e impossibile trovarla altrove. (Nicolas Chamfort)

13
È nel rapporto con gli altri che si prende coscienza di sé: ed è proprio questo a rendere in sopportabile il rapporto con gli altri. (da "Piattaforma", Michel Houellebecq)

12
Vivere senza leggere è pericoloso, ci si deve accontentare della vita, e questo comporta notevoli rischi. (da "Piattaforma", Michel Houellebecq)

11
Scomparsa quella vescica ripugnante, intenta a ingurgitare materia e a espellerla il più rapidamente possibile, eternamente basculante fra la tavola da pranzo e il cesso, con l'occhio fisso negli intervalli, quando non sacrifica al Moloch della produzione, su un altro occhio che la fissa, privata di ogni dignità e considerazione, senza onore, umiliata, ridicola e tragica, serva di chiunque voglia farla da padrone, che oggi chiamiamo uomo, l' "Homo democraticus", da che sarà sostituita? (Sudditi - Manifesto contro la democrazia, Massimo Fini, Marsilio 2004, pag. 141)


10
La tolleranza non può essere applicata agli intolleranti...
...quando questi manifestano la propria natura la violenza, per mantenere la propria libertà e quella altrui, è l'unica via percorribile.
La libertà non è un dato scontato e la tolleranza non può essere castrazione dell'azione di difesa della stessa.
(da "Ipazia martire pagana" di Ferdinando Menconi, in "La voce del ribelle", anno 3, numero 19, aprile 2010)

9
"Gli amori infelici non finiscono mai." (Tibor, in "L'eredità di Eszter" di Sandor Marai)

8
"Temo di essere piuttosto prolisso" dice quasi scusandosi. "Ma non posso fare diversamente: possiamo comprendere l'essenziale solo partendo dai particolari, questa è l'esperienza che ho tratto sia dai libri che dalla vita. Bisogna conoscere tutti i particolari, perchè non possiamo sapere quale sarà importante in seguito, quali parole metteranno in luce qualcosa. Bisogna raccontare con ordine." (Le braci, Sandor Marai, Adelphi ediz., cap 15, pagg. 136-137, a cura di Marinella D'Alessandro)


7
"Non esiste libertà in una comunità cui manchi l’informazione attraverso la quale può scoprire e smascherare la menzogna" (Walter Lippmann)

6
Agrigento, 6 gennaio 2010 - "Si avvisa che quest'anno Gesù Bambino resterà senza regali: i Magi non arriveranno perché sono stati respinti alla frontiera insieme agli altri immigrati". C'è scritto questo su un cartello posto all'interno del presepe della Cattedrale di Agrigento alla vigilia dell'Epifania. "E' stata un'iniziativa concordata con l'arcivescovo Francesco Montenegro - ha spiegato Valerio Landri - perché abbiamo ritenuto che si dovesse dare un segnale per far riflettere la comunità ecclesiale e civile. Pensiamoci bene: oggi Gesù Bambino, se volesse venire da noi, probabilmente sarebbe respinto alla frontiera. Non abbiamo inteso fare polemica politica, siamo consapevoli che è necessaria una regolamentazione del fenomeno, ma siamo convinti che bisogna anche comprendere il perché questa gente fugge dal suo paese e bisogna dunque pensare all'accoglienza".

5
...c'è davvero qualcosa di inquietante che sta succedendo in Italia. Comunque lo dico chiaro e tondo: non mi piace come si muovono, come parlano, quello che dicono i vertici del Pdl, dall'alto al basso. Come cittadino ho il diritto di dirlo, questo?
(...)
Mi attaccheranno? Possono inventarsi quello che vogliono. Devo badare alla mia reputazione per l'altro mondo, in questo mondo possono dire ciò che vogliono. Nasciamo soli e moriamo soli. Se diecimila persone affermano che sono un ladro non mi interessa, l'importante è che non lo sia. Se non sbaglio sento sempre più gente disgustata dalla folle deriva di questo governo.
(...)
Dire che c'è un clima di imbarazzo attualmente è poco. Ci sentiamo disturbati. Questo pianeta sta cominciando a far vivere esseri che non hanno più niente di umano. Apparentemente, fisicamente sono esseri umani, ma sotto senti qualcosa da "replicanti". Siamo in zone veramente terribili.
(...)
... sto vedendo che quelli che oggi hanno il potere stanno immettendo nella loro propaganda la possibilità di non farti più dire quello che pensi. Il tantativo c'è, è evidente.
(...)
Ma so che prima o poi finirà. Quando agisci con violenza, cadrai a tua volta in maniera violenta: E' quasi un'equazione matematica: ce lo insegna la storia.
(...)
Questi li hanno educati ad aggredire la gente, c'è una scuola dietro quello che si vede in tv: appena uno dice le cose come stanno partono come cani inferociti, ti interrompono, ti danno, loro, del bugiardo. Fanno in modo che alla fine non si capisca più nulla. Non mi vorrei trovare in situazioni del genere.
(Franco Battiato a XL, 11/2009)

4
Lungi dal proteggerci dai mali maggiori, i mali minori ci hanno invariabilmente condotto ai primi. (Hannah Arendt)

3
Le religioni non sono mai servite ad avvicinare tra loro gli esseri umani. (Hans Kung)

2
Uno straniero che rispetta la Costituzione è mio fratello, un italiano che non la rispetta no. (Walter Veltroni, agosto 2009)

1
Compito della stampa e dei media indipendenti è quello di porre domande, anche di parte, ma si tratta di un compito irrinunciabile nelle democrazie, a chi governa spetta di fornire risposte credibili e puntuali affinche la pubblica opinione possa conoscere e scegliere. (Ocse, organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, settembre 2009, chiedendo a Berlusconi di ritirare le denunce contro L'Unità e La Repubblica)


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui.
Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail


Nessun commento: