Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

sabato 8 agosto 2009

Ministri in vacanza, ma i pensieri no

Evito quasi sempre i giornali "scandalistici", quelli, tanto per capirci, la cui linea editoriale può essere cosi' riassunta: mostrare i vip in vacanza, possibilmente con chiappe e/o tette au vent, eventualmente ipotizzando, con intento pruriginoso, flirt, corna e clamorosi riavvicinamenti. Se proprio devo prediligo il porno, non mi ispira spiare gente conosciuta, mi vanno bene anche culi ignoti. E' lo stesso motivo che mi spinge a rigettare i film soft-core (mi sembrano dolci a cui il cuoco si è dimenticando di aggiungere lo zucchero, o soufflè abortiti) e a scegliere, nel caso, i pornazzi propriamente detti. Ma le notizie alla "Chi" ti inseguono ovunque, anche su portali giornalistici di solito più sobri. Apprendo così che la Ministro (Ministra?) Mara Carfagna è attualmente in vacanza in Sardegna col suo uomo; una settimanetta fa l'avevano avvistata in quel borgo di villeggiatura per cassintegrati che risponde al nome di Forte dei Marmi, avevo anche in quel caso visto le foto, senza volere (lei in bici, lei a passeggio, ecc.), con tanto di commento sul grado di trasparenza dell'abito indossato ecc. Qui in Sardegna i paparazzi ci hanno beneficiato con un classico bikini ministeriale e un bacetto a mollo col fidanzato. La vedo e automaticamente mi vengono in mente alcuni pensieri, sempre i soliti (si chiama associazione di idee, vero?), non, non quelli, porci che non siete altro, ma questi: 1) è ministro e non si sa perchè (non è una critica, è proprio la verità, non ha titoli, CV o esperienza politica pregressa -non parliamo nemmeno di meriti specifici acquisiti, qui parlo solo di gavetta, anche pessima- tale da giustificare anche solo un sesto di una carica così rilevante, ma non è il solo caso, va detto per amore di verità); 2) ci sono intercettazioni che terrorizzano così tanto Berlusconi da spingerlo a dire che se vengono pubblicate lui se ne va dall'Italia (e ci lascia tutti senza reality e fiction, mannaggia), che riguardano proprio la Carfagna e che non sentiremo mai, viva la verità; 3) è Ministro delle pari opportunità ma ignora completamente, nei fatti (che non ci sono) e nelle parole (più volte e vergognose) le discriminazioni, legali e di fatto, di cui sono ancora oggi vitima le persone non eterosessuali in Italia. Poi giro pagina, e trovo le stronzate padane (esame di dialetto per i prof, bandiera regionale con o al posto del tricolore, bus riservati ai milanesi, ecc.), le balle "hardcoriane" (non c'è più la crisi -quella che non c'è mai stata, siamo in netta ripresa, gli Italiani devono spendere, non ci sono contestazioni in Abruzzo, non devo rendere conto della mia vita privata, Russia e Turchia si sono accordate sul gasdotto solo grazie al mio intervento, ecc.). Era meglio la Ministro (o Ministra) delle Impari Opportunità in bikini, dopotutto: basta non pensare a quel che fa/non fa/dice quando esercita a Montecitorio e concentrarsi sulla sua bellezza, è estate, dai!

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui.
Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail


Nessun commento: